In crescita le vendite online tramite app

/ marzo 7, 2018/ Digital Marketing

Per molti venditori, il traffico da cellulare equivale o supera il traffico da pc. Stando all’ultimo report di Criteo per l’ultimo trimestre del 2017, le vendite da cellulare rappresentano la maggior parte delle vendite online per quei negozi che possiedono una shopping app. In particolare, i due terzi delle vendite online provengono da dispositivi mobili quali cellulari e tablet per quei venditori che sono dotati sia di un sito ottimizzato per cellulare che di una app.

Per quel che riguarda i tassi di conversione, essi sono superiori sulle app (circa 3 volte maggiori) rispetto ai siti web. Ciò potrebbe essere causato da una migliore user experience sulle applicazioni, incluso il processo di checkout. Ma potrebbe anche essere dovuto al fatto che chi scarica queste applicazioni è più leale al brand e più incline a comprare sin dall’inizio.

Quali sono i risultati di chi non usa o usa male le vendite su dispositivi mobili?

Inoltre, sempre Criteo afferma che più di un quarto (26%) di tutte le transazioni desktop sono state precedute da un click su dispositivo mobile. Più in generale, il 41% delle conversioni desktop sono state influenzate da azioni intraprese su un altro device. Criteo spiega che “i venditori con poche vendite da dispositivo mobile ottengono più vendite su altri dispositivi”. Ciò potrebbe essere il risultato di una deludente esperienza su mobile, che spinge gli acquirenti più determinati a utilizzare il desktop per completare l’acquisto. Senza dubbio, però, si assiste anche a una perdita di vendite per tale motivo.

Il report sostiene anche che la combinazione di dati cross-device e offline permette di migliorare il targeting e l’efficienza. Infine, afferma che i consumatori omnicanale hanno un lifetime value superiore e portano una maggiore percentuale di vendite rispetto ad altri consumatori.